fbpx

Filiera corta: tutto il bello che c’è!

“Filiera corta” è sinonimo di sostenibilità, tracciabilità, risparmio di risorse e ammortamento dei costi. I vantaggi derivanti da questo sistema sono innumerevoli, sia per i produttori che per i consumatori.

La filiera corta riduce al minimo la distanza tra produttore e consumatore. Il numero di passaggi che il prodotto attraversa nel suo ciclo di vita, dalla nascita fino alle mani dell’acquirente, si abbassa notevolmente. Ciò risulta in uno snellimento dell’intera filiera, con un minore utilizzo di risorse e un rapporto diretto tra le due parti.

Una catena di produzione che si può riassumere in pochi, semplici passaggi:

In questo modo, il prodotto ha origine nello stesso luogo, dalle stesse mani: è il produttore stesso che lo coltiva, lavora e trasforma. Prendiamo ad esempio un’azienda agricola: la coltivazione e raccolta degli ortaggi avviene nei terreni della stessa azienda. Le verdure passano poi agli step successivi della lavorazione (ad esempio, lavaggio, taglio e preparazione degli ingredienti) che, una volta terminata, ci dà un prodotto finito e pronto per essere imballato!

Da qui, il produttore può rivendere direttamente presso la sua azienda… Basta poco per allestire un punto vendita o un piccolo luogo per il ritiro della merce, o in alternativa, si può sempre contare su una rete di distribuzione (ancor meglio se locale, nelle dirette vicinanze!).

Il consumatore, quindi, si reca in azienda o dal piccolo rivenditore per i suoi acquisti.
Il vantaggio? Poter comprare a pochi passi da casa prodotti locali, freschi e artigianali. Una vera garanzia di qualità!

LA FRESCHEZZA

Ecco quindi che il prodotto da filiera corta si distingue proprio per la freschezza, specialmente se si considera l’agroalimentare. Le materie prime sono prodotte e lavorate da mani sapienti in un unico luogo, proprio dove possiamo poi acquistare l’alimento finito.
I prodotti arrivano “dal campo alla tavola”, senza dover percorrere lunghe distanze dall’azienda al punto vendita/supermercato, eliminando il problema di conservazione e trasporto.

LA TRACCIABILITÀ

La filiera corta è trasparente: acquistando nel luogo d’origine, possiamo conoscere l’artefice del prodotto, il metodo di lavorazione, la storia personale e aziendale che sta dietro a ciò che compriamo.

LA DISTANZA

Solitamente, chi sceglie di acquistare da produttori diretti seleziona quelli presenti sul territorio limitrofo. Ciò significa che la merce non percorre la distanza tra l’azienda (luogo di produzione) e punto vendita (ad es. rete di rivendita, supermercati…), guadagnando in termini di freschezza, conservazione e tracciabilità.
Bisogna poi considerare come il trasporto (specialmente per l’agroalimentare) sia materia complicata e, ahimè, costosa. Se il piccolo produttore non deve preoccuparsi più della gestione della logistica e dei suoi costi elevati, il consumatore beneficia di un gran risparmio al momento dell’acquisto!

In breve, la filiera corta si traduce in distanze più corte, rapporto diretto e qualità del prodotto. Un nuovo modello di catena produttiva, che sostiene i piccoli produttori e le economie locali, ma anche un approccio diverso all’acquisto: più consapevole, informato e sostenibile.

Ti è piaciuto questo articolo?
Allora è il momento giusto per condividerlo sui social!
Continua a seguirci per scoprire il mondo solare di Su di tono®
E non dimenticare di iscriverti alla newsletter!

© Su di tono ® Tutti i diritti riservati | All rights reserved.

Su di tono® is a registered brand by:
SAN PIO X Azienda Agricola dal 1708
Vicolo San Pio X, 37| 35020 Albignasego PD ITALY
Tel. +390498010505 | contact@suditono.com
Partita IVA 04666030285

© concept Maurizio Sangineto  The Name Specialist | powered by IDEAZIONI